Biography

I feel photography as a magnifying glass on every shade of life.
Life is a smile, a glance, a wrinkle, a tear, a shadow…photography is most of the things we see but we don’t observe, taking them for granted.
Theatre made me realise this, made me find out that human beings are surprisingly beautiful, and if you really wish to ‘meet’ them somehow, they would let you get into their world. Now I know I need to catch moments, instants of life and every time I reach that goal, I feel alive.
I’m just trying to create something beautiful, something emotional.

University degree in ‘Live events projecting and organization’ following a bachelor in ‘Media and Communication’.
After a first photography work-experience at university, theatrical photography became her main field of work.
Nowadays she cooperates with cultural association in Florence, festivals, acting companies, musicians and the City Hall.
She founded the cultural association ‘Doc at home’, that operates in documentary film distribution. In parallel she collaborates with the documentary production company ‘Altara Films’, as production and director assistant.
She is a freelance photographer and she realises personal projects as a reporter.


Vedo la fotografia come una lente d’ingrandimento su ogni rappresentazione della vita.
Vita è un sorriso, uno sguardo, una ruga, una lacrima, un’ombra...nella fotografia è racchiusa la maggior parte delle cose che vediamo e che non osserviamo, dandole per scontate.
Il teatro mi ha fatto capire questa cosa, mi ha fatto scoprire che gli essere umani sono sorprendentemente belli, e che se davvero vuoi provare a creare un punto di incontro, ti permettono di entrare nel loro mondo. Adesso so che ho bisogno di catturare momenti, istanti di vita e ogni volta che ci riesco, mi sento viva.
In fondo sto solo cercando di creare qualcosa di bello, qualcosa che possa emozionare.

Laurea specialistica in ‘Progettazione e organizzazione di spettacoli dal vivo’, successiva alla laurea triennale in Scienze della Comunicazione.
Dopo la prima esperienza nella fotografia, all’università, la fotografia di scena è diventata il principale ambito di lavoro.
Attualmente collabora con diverse associazioni culturali fiorentine, festival, compagnie teatrali e musicisti, oltre che con il comune.
Ha fondato l’associazione culturale ‘Doc at home’, che opera nel campo della distribuzione dei film documentari. In parallelo collabora con la casa di produzione di documentari ‘Altara Films’, come assistente alla produzione e assistente di regia.
Lavora come fotografa freelance realizzando anche lavori personali di reportage.

BLOG NEWS

[]
Written on 20/04/2015, 19:14 by ilaria
workshop-di-fotografia-di-scena-in-collaborazione-con-fabbrica-europa-xxiiWorkshop di Fotografia di scena in collaborazione con Fabbrica Europa XXII - apertura iscrizioni   Firenze, dal 14 al 17 Maggio + 1 ulteriore sessione fotografica (da decidere nella settimana successiva a seconda della disponibilità degli...

ILARIA COSTANZO ON INSTAGRAM